​© 2018 CASEATORINO.COM
AGENZIA IMMOBILIARE di Federico Paolo Tresalli
Agente di affari in mediazione
Iscritto ruolo mediatori n. 06869
P.Iva: 08695580012
CI TROVATE AI NUMERI DI TEL:
 3315459229 - 3913314437
 
oppure potete scriverci su:
 

facebook
twitter
gplus
linkedin
{

 CASEATORINO PRIMA AGENZIA IN TORINO

consimm torino
whatsapppng

FINALMENTE IL NOSTRO BLOG E' ON LINE.

AFFIDACI IL TUO IMMOBILE

CE NE OCCUPEREMO COME SE FOSSE CASA NOSTRA

Condividete i nostri articoli e suggeriteci nuovi argomenti da approfondire. Il nostro spazio e' a disposizione di chiunque voglia anche scrivere un articolo da inserire nel nostro blog! Novità e curiosità del mondo degli immobili e non solo!

footercaseatorino

CONDIVISIONI STANZE SEMPRE PIU’ GETTONATE, RIMEDIO SCACCIACRISI ANCHE PER I PROPRIETARI

17/06/2016, 19:32

CONDIVISIONI-STANZE-SEMPRE-PIU’-GETTONATE,-RIMEDIO-SCACCIACRISI-ANCHE-PER-I-PROPRIETARI

L’affitto low cost è in condivisione: le stanze vanno a ruba anche tra gli over 30

17/06/2016, 19:32

condivisioni stanze, stanze singole Torino,



CONDIVISIONI-STANZE-SEMPRE-PIU’-GETTONATE,-RIMEDIO-SCACCIACRISI-ANCHE-PER-I-PROPRIETARI


 L’affitto low cost è in condivisione: le stanze vanno a ruba anche tra gli over 30



È donna, ha di media 28 anni, vive nelle aree semi centrali delle grandi città,  non fuma e non ammette animali in casa. È questo il profilo di chi sceglie di condividere casa tracciato dal portale immobiliare idealista.it. Lungi dall’interessare solo i giovani, quello delle abitazioni in condivisione è un fenomeno che coinvolge sempre più gli adulti: 2 coinquilini su 3 superano infatti i trent’anni
L’affitto low cost è in condivisione. Vivere in una casa in condivisione è una pratica sempre più abituale nel mercato degli affitti. La domanda è più che triplicata da un anno all’altro perchè le spese aumentano, i redditi diminuiscono e la disoccupazione galoppante impedisce a giovani e non più giovani di rendersi pienamente indipendenti. Per questi l’unica alternativa diviene la casa in condivisione. Le stanze vanno a ruba. Solo nell’ultimo anno si è registrato un incremento della domanda pari al 231% a fronte di un aumento di offerta di annunci di stanze in affitto pari al 66%. Le pretese economiche dei locatori sono calate del 3% rispetto a un anno fa, a 350 euro/mese di media, mentre si è ridotto di undici giorni il tempo per trovare il compagno di appartamento ideale (ora ne occorrono 43)Secondo Vincenzo de Tommaso, responsabile ufficio studi idealista.it: "in questi anni il fenomeno si è tramutato da un fatto studentesco a un fatto economico che investe anche altre fasce di utenti, 2 utenti su 3 sono trentenni e quarantenni. Per questo sono aumentate sia l’offerta che la domanda di una casa in comune"I rendimenti calano in 10 delle 12 città campione monitorato dall’ufficio studi idealista.it Milano Nonostante una flessione del 4,7%, che fissa il prezzo per la stanza a 406 euro/mese, il capoluogo meneghino rimane il più caro d’Italia con picchi che possono raggiungere 750 euro per una stanza tutta per sè nelle zone centrali. Navigli-Bocconi, Garibaldi e Città Studi sono i quartieri più gettonati, stando alle ricerche degli utenti sul portale, Comasina-Bicocca (380 euro/mese) è la zona consigliata per chi vuole spendere menoA Roma  Nella capitale, dove l’offerta di questo genere di soluzioni abitative è cresciuta del 57% nell’ultimo anno, i prezzo medio per una stanza si ferma sotto la soglia dei 400 euro/mese con un lieve ritocco a ribasso dell’1,7% rispetto ai valori di un anno fa. Le ricerche degli utenti si sono orientata maggiormente in Appio Latino, San Lorenzo, e Monte Sacro. Quest’ultima, con una media di 388 euro/mese richiesti per una stanza è la zona consigliata per chi vuol spendere meno senza rinunciare a dei buoni collegamenti Nelle altre città Canoni d’affitto in linea con la media nazionale a Firenze (350 euro/mese), seguita da poli di forte attrazione studentesca come Bologna (313 euro/mese), Torino (313 euro/mese) e Pisa (307 euro/mese). La città Toscana, in controtendenza, registra il balzo positivo maggiore del lotto con un incremento del 4,4%, il calo maggiore spetta invece a Catania (207 euro/mese) con un taglio del 9,6% rispetto al 2012. Si resta in Sicilia, a Palermo, Palermo per trovare le stanze più economiche della classifica stilata da idealista, "solo" 199 euro al mese per un affitto. La condivisione stanze e’ un’ ottima alternativa anche per i proprietari i quali hanno a disposizione alloggi di medio grande taglio e non riescono a locare a prezzi corrispondenti alle dimensioni del loro immobile ed avendo un minimo di sicurezza nei pagamenti.
Fonte: Idealista.it


1
Create a website