facebook
twitter
gplus
linkedin
​© 2018 CASEATORINO.COM
AGENZIA IMMOBILIARE di Federico Paolo Tresalli
Agente di affari in mediazione
Iscritto ruolo mediatori n. 06869
P.Iva: 08695580012
CI TROVATE AI NUMERI DI TEL:
 3315459229 - 3913314437
 
oppure potete scriverci su:
 
{
whatsapppng

FINALMENTE IL NOSTRO BLOG E' ON LINE.

AFFIDACI IL TUO IMMOBILE

CE NE OCCUPEREMO COME SE FOSSE CASA NOSTRA

Condividete i nostri articoli e suggeriteci nuovi argomenti da approfondire. Il nostro spazio e' a disposizione di chiunque voglia anche scrivere un articolo da inserire nel nostro blog! Novità e curiosità del mondo degli immobili e non solo!

footercaseatorino

Torino: furti ai danni di anziani, ladro smascherato grazie a Whatsapp

10/03/2016, 01:15

Torino:-furti-ai-danni-di-anziani,-ladro-smascherato-grazie-a-Whatsapp

Torino: furti in appartamenti facendo finta di voler comprare casa

10/03/2016, 01:15

Torino, Caseatorino, News Torino, Blog Torino, Furti alloggi Torino



Torino:-furti-ai-danni-di-anziani,-ladro-smascherato-grazie-a-Whatsapp


 Torino: furti in appartamenti facendo finta di voler comprare casa



Ripuliva le case che visitava con la scusa di acquistarle.  Sergio Praticò, 45 anni, di Torino sceglieva quasi sempre le abitazioni, tutti appartamenti e villette, con proprietari ultrasettantenni che nelle loro case conservavano i tesori di una vita.. Molti  di loro avevano deciso di mettere in vendita la propria casa perché era diventata troppo grande o scomoda per la loro età. Praticò si presentava come il compratore perfetto: ordinato, gentile e discreto. Passava al setaccio gli annunci di vendita e prendeva appuntamento tramite whatsapp con un profilo e un nome fasullo. Una volta in casa trovava il modo di restare solo approfittando della cortesia dei proprietari e svuotava cassetti e comodini di soldi, gioielli e computer. A volte portava via anche le chiavi di seconde case che poi svaligiava con calma.

I carabinieri della compagnia di Torino Mirafiori che lo hanno arrestato  lo accusano di sei furti, cinque commessi a Torino a settembre e uno in un negozio di infissi.  Ha rubato  merce per 250mila euro. I militari lo hanno incastrato proprio grazie al profilo whatsapp
 che usava per organizzare gli appuntamenti: nome e numero erano falsi ma la foto era vera e molte delle vittime lo hanno riconosciuto.

La refurtiva è stata trovata a casa dei due ricettatori marocchini, anche loro arrestato. si chiamano Abdellah Amzil, 35 anni e Samil Elais, 36 anni, entrambi di Torino. La merce è stata sequestrata ed ora è disponibile alla caserma Mirafiori di via Plava per essere essere visionata e poter risalire ai proprietari.


1
Create a website